Economia dei territori Palestinesi

occupazioneCon il termine di economia dei territori palestinesi ci si riferisce a quei territori che costituiscono gran parte di Israele, un pezzo di Egitto, la Cisgiordania e la Striscia di Gaza.

Le condizioni economiche in Cisgiordania e Gaza, dove l’attività economica è stata disciplinata dal protocollo economico di Parigi risalente al mese di aprile 1994 tra Israele e l’Autorità palestinese, peggiorata nei primi anni ’90. Il PIL reale pro capite per i territori Palestinesi è diminuito del 36,1% tra il 1992 e il 1996 per l’effetto combinato del calo dei redditi aggregati e della robusta crescita della popolazione. Il rallentamento dell’attività economica è dovuto alla vasta corruzione dell’Autorità Palestinese e alle politiche di chiusura israeliane in risposta agli incidenti di sicurezza nel paese, che hanno sconvolto le relazioni di mercato delle materie prime.

L’effetto più grave è stato l’emergere di disoccupazione cronica, dato che i tassi medi degli anni ’80 sono stati in genere inferiori al 5%, mentre dalla metà degli anni ’90 il livello di disoccupazione era salito a oltre il 20%. Dopo il 1997 la chiusura totale da parte di Israele ha portato ad un crollo dell’economia. Nell’ottobre del 1999, Israele ha consentito l’apertura di un passaggio sicuro tra la Cisgiordania e la Striscia di Gaza, in conformità con un accordo del 1995. Questi cambiamenti nella conduzione dell’attività economica hanno alimentato una moderata ripresa economica nel 1998 e nel 1999.

Come conseguenza del blocco israeliano, l’85 per cento delle fabbriche sono state chiuse o hanno iniziato a funzionare a meno del 20 per cento della loro capacità massima. Si stima che le aziende israeliane abbiano perso 2 milioni di dollari al giorno, mentre Gaza ha perso circa 1 milione di dollari al giorno.

Nel 2007 l’economia della Cisgiordania è migliorata gradualmente. La crescita economica per le aree occupate ha raggiunto il 4-5% e la disoccupazione è scesa del 3% circa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *